giovedì 10 novembre 2011

Caldi colori autunnali!!!


Certo questa poesia con l'immagini che vi propongo oggi ,non è molto indicata perchè è un pò triste; ma mi piaceva  postarla perchè amo moltissimo Prèvert e la sua " Le foglie morte"è un un omaggio all'Autunno ..la stagione che stiamo vivendo.........
 LE FOGLIE MORTE [Les Feuilles mortes]
Oh! Vorrei tanto che tu ricordassi
i giorni felici quando eravamo amici.
La vita era più bella.
Il sole più bruciante.
Le foglie morte cadono a mucchi…
Vedi: non ho dimenticato.
Le foglie morte cadono a mucchi
come i ricordi e i rimpianti
e il vento del nord le porta via
nella fredda notte dell’oblio.
Vedi: non ho dimenticato
la canzone che mi cantavi.
È una canzone che ci somiglia.
Tu mi amavi
io ti amavo.
E vivevamo noi due insieme
tu che mi amavi
io che ti amavo.
Ma la vita separa chi si ama
piano piano
senza far rumore
e il mare cancella sulla sabbia
i passi degli amanti divisi.
Le foglie morte cadono a mucchi
come i ricordi e i rimpianti.
Ma il mio amore silenzioso e fedele
sorride ancora e ringrazia la vita.
Ti amavo tanto, eri così bella.
Come potrei dimenticarti.
La vita era più bella
e il sole più bruciante.
Eri la mia più dolce amica …
Ma non ho ormai che rimpianti.
E la canzone che cantavi
sempre, sempre la sentirò.
È una canzone che ci somiglia.
Tu mi amavi
io ti amavo.
E vivevamo noi due insieme
tu che mi amavi
io che ti amavo.
Ma la vita separa chi si ama
piano piano
senza far rumore
e il mare cancella sulla sabbia
i passi degli amanti divisi


Oh, je voudrais tant que tu te souviennes,
Des jours heureux quand nous étions amis,
Dans ce temps là, la vie était plus belle,
Et le soleil plus brûlant qu’aujourd’hui.
Les feuilles mortes se ramassent à la pelle,
Tu vois je n’ai pas oublié.
Les feuilles mortes se ramassent à la pelle,
Les souvenirs et les regrets aussi,
Et le vent du nord les emporte,
Dans la nuit froide de l’oubli.
Tu vois, je n’ai pas oublié,
La chanson que tu me chantais…
C’est une chanson, qui nous ressemble,
Toi qui m’aimais, moi qui t’aimais.
Nous vivions, tous les deux ensemble,
Toi qui m’aimais, moi qui t’aimais.
Et la vie sépare ceux qui s’aiment,
Tout doucement, sans faire de bruit.
Et la mer efface sur le sable,
Les pas des amants désunis.
Nous vivions, tous les deux ensemble,
Toi qui m’aimais, moi qui t’aimais.
Et la vie sépare ceux qui s’aiment,
Tout doucement, sans faire de bruit.
Et la mer efface sur le sable
Les pas des amants désunis…
Jacques Prévert









11 commenti:

  1. Queste foto l'abbiamo scattate lo scorso anno per l'occasione dei 60 anni del mio Carlo!!!!
    i colori ,i soggetti i ricordi di quei momenti ci sono rimasti rimasti nel cuore ...attimi da non dimenticare.......
    ciao buona giornata da nannarè

    RispondiElimina
  2. ciao nannare' la trovo piu' melanconica che triste, le tua composizioni sono bellissime complimenti, un inno all'autunno, che ti ricordera' la festa , tutte le volte che le vedi, suggestive brava, ciao buon week end baci rosa:)

    RispondiElimina
  3. Complimenti, quanto sei brava! Ti seguo subito!

    RispondiElimina
  4. A chi ama l'autunno,queste immagini non risultano tristi ma pieni di calore che l'autunno con i suoi frutti e i suoi tramonti ci dona!Bellissima quella poesia!Baci,Rosetta

    RispondiElimina
  5. Bellissime immagini e bellissime parole!
    Un abbraccio
    Francy

    RispondiElimina
  6. che belle immagini autunnali, complimenti lory

    RispondiElimina
  7. What a amazing post !!....like the autumn colors ...enjoy a happy weekend...did you see my new post of today ????...love from me...xxx..

    RispondiElimina
  8. Meraviglioso questo post autunnale!
    Cinzia

    RispondiElimina
  9. Belle....ho un vago ricordo anche io di quelle immagini...c'hai messo un anno per postarle, ma come si dice a Roma : mejo tardi che mai!
    ciao ciao Antony

    RispondiElimina
  10. Complimenti... trovo la poesia in francese..molto dolce e struggente...
    nella traduzione italiana si pere un po di musicalità...sarà perchè j'adore la france e les francaise...
    Ma le tue foto sono spettacolari, i trionfi di frutta e la ricchezza, sono un risveglio di emozioni come davanti alle nature morte dei fiamminghi del '600.
    Sono proprio felice di aberti incrociata nel web...
    Un sorriso in cammino.

    RispondiElimina

Lasciate un vostro pensiero voi che passate di qua!! mi riempirà di gioia
baci!!!!!
nannarè